Assistenza elettrodomestici - ricambi originali


  Contact : 081 57 43 422

Manutenzione Lavastoviglie

Come prendersi cura della propria lavastoviglie? Ecco alcuni consigli.

Riempi il lavello per metà con acqua e aggiungi 480 ml di aceto.  Poi metti  in ammollo le parti mobili della lavastoviglie nel mentre in cui pulisci le pareti interne e il fondo. Se non hai l’aceto, utilizza preparati in polvere per limonate, senza aggiungere zucchero nè utilizzare prodotti dai colori eccessivamente accesi che potrebbero macchiare i componenti dell’elettrodomestico; oppure potresti usare succo di limone o detergente specifico per lavastoviglie.

Rimuovi i ripiani e i contenitori. Sfila i due cestelli insieme ai vari contenitori per le posate e tutti gli altri pezzi che non formano un unico blocco con i ripiani, e se sono piccoli mettili nella soluzione di aceto nel lavello; tuttavia se sono troppo grandi, strofinali con un panno bagnato con la soluzione stessa. Poi verifica la presenza di residui di cibo e se ne  vedi alcuni infilati nelle varie fessure, usa uno stuzzicadenti o un utensile analogo per fare leva ed eliminarli. Poi elimina ogni traccia di sporcizia accumulata all’interno dei fori dei bracci rotanti, assicurandoti che siano aperti per consentire il flusso dell’acqua. Se sono otturati, devi procedere alla loro pulizia, così che l’elettrodomestico lavi i piatti in modo efficiente. Poi usa  delle pinze con le punte ad ago o in alternativa uno stuzzicadenti, cercando  di non graffiare nessun componente con delle punte metalliche. Sii prudente. Se questi buchi sono molto piccoli, piega del filo di ferro in modo che un’estremità sia uncinata e fallo passare nell’apertura più lontana dal centro di ciascun braccio. Ogni volta che esegui questa operazione, elimini dello sporco. In alternativa, con un trapano, puoi praticare un foro più grande all’estremità del braccio. Fai un lavaggio a vuoto per espellere i residui dai bracci e poi chiudi questo buco con una vite di acciaio inox.

Pulisci i bordi dello sportello e la guarnizione, immergendo un panno nella soluzione di aceto (o se preferisci spruzza del detergente delicato specifico). Un vecchio spazzolino da denti o un altro tipo di spazzola morbida andranno benissimo per pulire gli angoli più difficili e sotto la guarnizione. Non dimenticare la zona sotto lo sportello! In alcuni modelli questo è un punto cieco in cui l’acqua non arriva e vi si accumulano dei detriti. Puliscilo con lo straccio imbevuto di acqua e aceto. Se lo sporco si è incrostato, ricorri alla spazzola! Rimuovi la muffa con la candeggina, azionando un lavaggio a vuoto per eliminare ogni tipo di soluzione acida e non mescolare mai la candeggina con altri detergenti o saponi per la lavastoviglie. La candeggina è un agente chimico molto forte, sia per te che per la lavastoviglie, e va usata con parsimonia solo quando necessario. Se la muffa è un problema, lascia la lavastoviglie leggermente aperta dopo ogni lavaggio così che l’interno si asciughi. Evita inoltre di usare la candeggina o detergenti che la contengano se la lavastoviglie ha lo sportello interno costruito con l’acciaio inossidabile. Se l’acqua di casa tua ha un alto contenuto di ferro, allora la ruggine potrebbe essere fuori controllo; risolvi il problema alla radice. Se la fonte non è un tubo arrugginito, degli addolcenti per l’acqua potrebbero rimuovere o limitare la quantità di ferro in essa presente, anche se la loro principale azione è quella di modificare i minerali difficili da pulire trasformandoli in sali relativamente più semplici da eliminare dalle superfici. Esistono anche dei filtri in grado di rimuovere il ferro dall’acqua e potrebbe valere la pena fare una ricerca in merito se l’acqua del tuo impianto è particolarmente ricca di ferro. Usa uno smacchiatore specifico per la ruggine ma sicuro da usare nella lavastoviglie. Tuttavia non limitarti a questo e consulta un professionista per sradicare il problema all’origine. Se il rivestimento si sta scheggiando o i cestelli interni si stanno sfaldando, prova una vernice sigillante specifica per lavastoviglie. Togli i cestelli e controlla anche il fondo. Se il danno è molto grave o molto diffuso (non solo qualche punto arrugginito ma tutto il cestello è stata aggredito dall’ossidazione) allora vale la pena sostituire il ripiano. I negozi online hanno a disposizione una vasta gamma di pezzi di ricambio, quindi non dovresti avere difficoltà a trovarlo. Infine rimetti i componenti nella lavastoviglie dopo aver pulito tutto.